🔴 Dimissioni di Acri in Loggia, la Procura di Milano indaga per corruzione

L'ex consigliere di Fdi avrebbe lasciato il posto in Loggia in cambio dell'assunzione del figlio da parte dell'europarlamentare Carlo Fidanza

0
Giovanni Acri, foto d'archivio

Arriva sui media nazionali il caso dell’ex consigliere comunale di Fratelli d’Italia (e, prima, di Forza Italia) Giovanni Francesco “Gianfranco” Acri, che – stando all’ipotesi degli investigatori, ovviamente ancora da verificare – avrebbe lasciato il posto in Loggia in cambio dell’assunzione del figlio da parte dell’europarlamentare Carlo Fidanza.

Stando a quanto riportano tutti i media nazionali, infatti, Fidanza e Acri sarebbero indagati dalla procura di Milano per “corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio”.

Il 25 giugno 2021 Acri aveva lasciato il seggio in Loggia per “motivi personali”, lasciando il posto a Giangiacomo Calovini. Ma poche settimane dopo un esposto anonimo aveva posto in relazione la scelta con la precedente assunzione del figlio, allora 17enne (con un compenso di 600 euro al mese più rimborsi). Acri, intervistato dai media nazionali, ha spiegato di essersi dimesso per l’aumento dei suoi impegni lavorativi all’estero.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 4 Febbraio 2024 21:15

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome