🔻 Brescia insolita e segreta, per viaggiatori curiosi | 🔺DAL GRUPPO G9

Nulla è più nuovo del già visto…se si ha la curiosità e la pazienza di scoprirne i segreti.E’ la sensazione che ti lascia lo scorrere una nuova guida  di Brescia: Emanuele Roncalli e Sandra Morelli...

0
Luoghi misteriosi: il Sercol di Nuvolera, foto da ufficio stampa

di Laura Giuffredi Nulla è più nuovo del già visto…se si ha la curiosità e la pazienza di scoprirne i segreti.

E’ la sensazione che ti lascia lo scorrere una nuova guida  di Brescia: Emanuele Roncalli e Sandra Morelli, Brescia insolita e segreta, ed. Jonglez- Guide di viaggio, 2021, p. 336.

Essa ci fornisce innumerevoli informazioni su aspetti non scontati della nostra città e della provincia, che pure talvolta ci sono passati sotto gli occhi senza che ne conoscessimo l’intera storia e le ragioni.

La guida si aggiunge a una serie di volumi già editi, dedicati a città italiane, europee e non solo.

Si nominano luoghi spesso molto famigliari, ma facendocene apprezzare aspetti insoliti, appunto, o marginali, che aprono però interessanti capitoli di Storia, dell’arte, del costume, della vita sociale, dell’economia del nostro territorio.

Brescia insolita, la copertina del libro

Così, nel Duomo Vecchio, ci si sofferma sul busto bronzeo di Costantino Quaranta, collocato in facciata, ma forse poco notato, presso il portale d’ingresso.  L’epigrafe è ormai illeggibile, ma la scultura rappresenta il Maestro di Cappella, attivo nella seconda metà dell’Ottocento: non un Santo, ma un artista sensibile, compositore di musica liturgica.

E se ci accostiamo a Santa Maria in Solario, e alla sua possente muratura su via Musei, l’occhio attento può individuarvi inserita una pietra di recupero con solchi e fori: altro non è se non un medievale scolatoio per cadaveri, utile per la trattazione delle salme entro i sarcofagi; materiale di recupero, dunque, come frequentemente accadeva per pietre di buona qualità o dal valore evocativo e spirituale.

Cosa ci fanno, poi, quei due delfini attorcigliati sul sagrato della chiese di san Zeno al Foro? Il gruppo scultoreo volle probabilmente render omaggio a Giovanni Pietro Dolfin, parroco in quella chiesa dal 1735 ed artefice del suo rinnovamento in chiave barocca.

Sul pavimento della navata destra della chiesa di santa Maria del Carmine c’è, invece, un chiusino d’ispezione in legno, che reca la scritta “Antico fiume Bova”. Il Bova, derivazione del fiume Mella,  scorre sotto la chiesa: questa era una zona dove i corsi d’acqua muovevano la ruota di molti opifici, attivi a sfruttare la rete di canali e fiumi che percorrevano, sotterranei o a cielo aperto, il centro storico. Anche di questa rete idrica ci informa il volumetto, ricordandoci che l’Associazione Brescia Underground organizza tour nella città sotterranea, quasi una labirintica Venezia da percorrere con abbigliamento comodo e caldo.

Dagli spazi accessibili al pubblico, ci si spinge anche in edifici privati, svelati in alcuni particolari altrimenti non accessibili, come ad esempio nel palazzo quattrocentesco di Vicolo del Moro 15, nel quartiere del Carmine: qui una camera da poco riscoperta mostra un affresco con raffigurazioni grottesche ed erotiche, ove scimmie e persone si concedono reciprocamente.

Di curiosità in curiosità, di rivelazione in rivelazione, l’orizzonte si sposta poi dalla città alla provincia: vien descritta, ad esempio, una sorta di “Stonehenge bresciana”, il cosiddetto “sercol”, un misterioso cerchio di pietre sulla sommità del Monte Cavallo, sopra l’abitato di Nuvolera: opera dell’uomo, forse legata a pratiche sacre, o frutto di naturale erosione della roccia? La questione rimane un enigma.

Più concreto e accessibile il “Museo dello spiedo” nel Palazzo Morani-Cantoni, sede del Municipio di Prevalle: qui “ordigni” di varie epoche onorano l’antica arte del girarrosto, rivelandoci che persino Leonardo da Vinci ideò uno spiedo, dotato di ventola motrice.

Tanto insolito quanto inquietante è invece un altro spazio museale, una sala chiusa al pubblico, e visitabile a richiesta, nel MU.SA. di Salò: qui si conservano i resti mummificati di 13 persone, in particolare teste e mezzi busti di briganti e carbonari dei primi decenni dell’Ottocento, morti nelle più varie circostanze. E’ la collezione dell’anatomista Giovan Battista Rini, che sperimentò la tecnica della pietrificazione dei corpi mediante impregnazione con minerali; lo spettacolo è sicuramente macabro, ma testimonia lo sforzo di indagine e documentazione medica nella città gardesana nel pur difficile clima politico-culturale del Lombardo-Veneto austriaco.

L’ingegno umano entra in costante competizione con l’estro della Natura, come dimostrano le cosiddette “Fate di pietra” o “piramidi” di Zone, a 600 m sull’altipiano di Cislano: conglomerati morenici di sassi e argilla, con curioso “copricapo” costituito da un masso di pietra incredibilmente saldo alla sommità di ciascuna.

Dunque la curiosità viene saziata, ma anche stimolata da questo volume, che invita anche i bresciani a conoscere di più e meglio quello che li circonda, andando fuori dai soliti schemi, itinerari e presunte certezze.

ARTICOLO A CURA DEL GRUPPO G9

LEGGI LE PUNTATE PRECEDENTI DELLA RUBRICA CLICCANDO SU QUESTO LINK

Ultimo aggiornamento il 12 Febbraio 2024 16:04

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

15,19€
16,00€
disponibile
10 new from 15,19€
as of 12 Febbraio 2024 16:04
16,90€
disponibile
as of 12 Febbraio 2024 16:04
13,30€
14,00€
disponibile
14 new from 13,30€
as of 12 Febbraio 2024 16:04
26,60€
28,00€
disponibile
5 new from 26,60€
as of 12 Febbraio 2024 16:04
33,25€
35,00€
disponibile
7 new from 32,99€
as of 12 Febbraio 2024 16:04
36,10€
38,00€
disponibile
10 new from 35,63€
as of 12 Febbraio 2024 16:04
Ultimo aggiornamento il 12 Febbraio 2024 16:04
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome