▼ Bozzoli ricercato tra i “non so” della compagna e molti dubbi, ma potrebbe avere le ore contate

La certezza è che difficilmente Giacomo Bozzoli - pur avendo grande disponibilità di denaro e forse qualche copertura in loco - potrà resistere troppo a lungo lontano dalla famiglia, nella condizione di latitante. Ormai le sue foto sono ovunque e non passerà molto tempo prima che qualcuno - magari uno dei tanti italiani che si trovano in ogni angolo del globo - lo riconosca.

0
Giacomo Bozzoli con la compagna, immagini d'archivio

I “non so” e i “non ricordo” – almeno stando alle indiscrezioni riportate da diversi giornali – sarebbero stati ancora numerosi. Ma non è detto che nell’occasione gli investigatori non abbiano ottenuto qualche elemento utile in più della volta scorsa per individuare e arrestare Giacomo Bozzoli, l’imprenditore 39enne ricercato dal primo luglio, quando i carabinieri si sono presentati a casa sua (Soiano del lago) per accompagnarlo in carcere dopo la sentenza di condanna definitiva per l’omicidio dello zio Mario (avvenuto nell’ottobre 2015).

Nelle scorse ore, infatti, la Procura ha sentito nuovamente – come persona informata sui fatti – Antonella Colossi, compagna di Giacomo e madre del loro figlio.

La donna, nell’occasione, avrebbe ribadito di ritenerlo innocente e di non sapere dove si trovi il compagno, che – lo ricordiamo – l’ultima volta è stato visto a Marbella (Spagna) il giorno della sentenza e che ora potrebbe essere fuggito ovunque: in Africa, in qualche paradiso senza estradizione verso l’Italia o in una località sconosciuta che si affaccia sul Mediterraneo. Ma qualche domanda puntuale sulla situazione pre-scomparsa di Giacomo, sui suoi interessi economici, sulle sue amicizie o su altro potrebbe imprimere una svolta alle indagini.

Nel frattempo, con il 39enne si cerca la sua Maserati Levante, un’auto che non passa certo inosservata (il prezzo parte da 109mila euro), ma di cui si sono apparentemente perse le tracce dal 23 giugno (quando l’hanno immortalata le telecamere di Manerba e Desenzano). Poi, a quanto pare, il satellitare è stato sganciato. Ma quasi certamente ora la vettura è ferma. Probabilmente in un posto lontano da quello in cui si trova Giacomo.

Al momento i dubbi rimangono in apparenza molti più degli elementi univoci. Ma la certezza è che difficilmente Giacomo Bozzoli – pur avendo grande disponibilità di denaro e forse qualche copertura in loco – potrà resistere troppo a lungo lontano dalla famiglia, nella condizione di latitante. Ormai le sue foto sono ovunque e non passerà molto tempo prima che qualcuno – magari uno dei tanti italiani che si trovano in ogni angolo del globo – lo riconosca.

Giacomo Bozzoli, un frame del video di Marbella

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Whatsapp <<<

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome