▼ Brescia, il consiglio comunale dice sì al tram (ma senza il centrodestra)

0
Tram, foto generica da Pixabay

Il Consiglio comunale di Brescia, nella giornata di ieri, ha detto sì al progetto del tram (linea T2). “Un’opera fondamentale per lo sviluppo e il benessere futuro della città”, ha commentato in aula la sindaco Lauira Castelletti. Un’opera accolta da 20 voti favorevoli e da un grande applauso finale dai banchi della maggioranza.

Ma le opposizioni al dunque si sono astenute, dichiarando la propria preoccupazione per i cantieri (“si annunciano vent’anni di disagi”), parlando di tecnologia obsoleta e invocando l’estensione della metropolitana verso la Valtrompia. Il centrosinistra ha smentito il fatto che i due progetti siano alternativi, anche se difficilmente – va precisato – ci saranno le risorse per entrambi.

Per il tram da Roma arriveranno 422 milioni di euro. “Il più grande finanziamento che la nostra città abbia mai avuto”, ha sottolineato l’assessore Federico Manzoni, non senza una punta polemica per quanto accaduto rispetto alla metro.

Ora resta da stilare il piano dei cantieri (che arriverà nei prossimi mesi), per cui sono previsti inizialmente 3,5 milioni di ristori per le attività commerciali.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Whatsapp <<<

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome