▼ Darfo, alberghi abbandonati al setaccio: 23 clandestini espulsi e 8 arrestati

Vivevano al freddo tra i rifiuti, con materassi adagiati sul pavimento, senz'acqua ed energia elettrica.

0
Controlli all'ex Hotel Bassini, foto da Carabinieri Darfo

Alberghi abbandonati ancora al setaccio delle forze dell’ordine a Darfo Boario Terme. Nelle scorse ore infatti, i Carabinieri della locale compagnia – su segnalazione di alcuni residenti – hanno effettuato un controllo straordinario in due strutture (l’Hotel Giada e l’hotel Bassini) abbandonate e abitate da senzatetto.

Il bilancio è di sei clandestini identificati dai militari: vivevano al freddo tra i rifiuti, con materassi adagiati sul pavimento, senz’acqua ed energia elettrica. La sconfitta di una società ricca, moderna e inclusiva, oltre che un potenziale allarme sociale.

Tre stranieri sono stati quindi portati in caserma per le procedure di rito e per avviare le procedure di espulsione, mentre 8 sono stati arrestati per spaccio di droga. Uno di questi, u 22enne, è stato anche arrestato perché trovato in possesso di droga (cocaina e hashish ai fini di spaccio). Altri tre erano invece minorenni e sono stati affidati a comunità.

IL COMUNICATO INTEGRALE DEI CARABINIERI

Darfo Boario Terme (BS): Controllo straordinario dei Carabinieri finalizzato al contrasto dell’immigrazione clandestina.

Nella mattinata del 14 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Breno, hanno eseguito un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato al contrasto dell’immigrazione clandestina, che ha interessato la bassa valle Camonica, in particolar modo il comune di Darfo Boario Terme.

Nella circostanza sono stati controllati due ex alberghi denominati, “Hotel Bassini” e “Hotel Giada” situati entrambi nel centro di Darfo B. T. (BS), dismessi ed in stato di abbandono nonché sede di rifugio per senzatetto e clandestini, ove i militari hanno identificato sei soggetti extracomunitari di origine tunisina, di cui tre minori non accompagnati e tre maggiorenni risultati irregolari sul territorio nazionale, per i quali sono state avviate le procedure di espulsione dallo stato italiano. Uno di questi, classe 2002 è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti perché trovato in possesso di complessivi 8 gr tra “hashish” e “cocaina” nonché materiale atto al confezionamento.

Dall’inizio dell’anno i Carabinieri di Breno a seguito dei vari controlli effettuati nella bassa valcamonica hanno rintracciato ed identificato 31 soggetti clandestini di cui 23 espulsi e 8 arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Whatsapp <<<

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome