▼ Brescia, maxirissa al campo nomadi: 20 pattuglie delle forze dell’ordine per calmare gli animi

La situazione è presto arrivata alla normalità, ma il timore è che le tensioni - precedute da un episodio più lieve avvenuto domenica - possano ripresentarsi nei prossimi giorni. 

0
Forze dell'ordine, foto generica da Pixabay
Forze dell'ordine, foto generica da Pixabay

Maxirissa, nel pomeriggio di ieri, al campo nomadi di via Borgosatollo. Il bilancio è di qualche persona contusa e di un 63enne preso a bastonate che è stato accompagnato in ospedale per controlli, ma non è grave (codice verde).

Stando a quanto si apprende, ad affrontarsi – intorno all’ora di pranzo – sarebbero state una 20ina di persone, appartenenti a due diversi nuclei familiari. Le cause del diverbio sfociato in violenza non sono note, ma un ruolo l’avrebbe avuto l’arrivo di un gruppo arrivato pochi giorni prima dalla Francia e ospitato da una delle famiglie arrivate alle mani.

Al campo, sono arrivati Carabinieri, Polizia, Polizia locale, tre ambulanze e l’automedica. La situazione è presto arrivata alla normalità, ma il timore è che le tensioni – precedute da un episodio più lieve avvenuto domenica – possano ripresentarsi nei prossimi giorni.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Whatsapp <<<

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome