Sanità, Fno Tsrm e Pstrp “Bene lo sblocco del vincolo di esclusività”

0

ROMA (ITALPRESS) – All’interno del “DL Energia” adottato ieri, il Governo ha modificato le regole sul vincolo di esclusività per le professioni sanitarie. Soddisfazione per le misure viene espressa dalla FNO TSRM e PSTRP.

“Sin dall’inizio di questa Legislatura abbiamo sempre ribadito, nel corso di tutti gli incontri istituzionali avuti, che il superamento del vincolo di esclusività per tutte le professioni sanitarie fosse tanto auspicabile quanto necessario – commenta Teresa Calandra, presidente della FNO TSRM e PSTRP -. Oggi apprendiamo con favore che nel cosiddetto Decreto bollette approvato ieri dal Consiglio dei Ministri il Governo ha ritenuto opportuno includere una parte sulla sanità, nella quale è presente un articolo che prevede proprio l’auspicato superamento del vincolo di esclusività per le nostre professioni sanitarie”.

“Parimenti condivisibile e apprezzabile”, si legge l’articolo che mira a tutelare gli operatori sanitari che subiscono violenza, “anche se riteniamo che l’inasprimento della pena non può e non deve essere l’unico strumento da adottare. E’, infatti, anche necessario puntare alla prevenzione e ristabilire un’alleanza positiva con il cittadino, promuovendo iniziative di sensibilizzazione in tale direzione”.

Infine, conclude la nota, “da segnalare anche la previsione di un incremento della tariffa oraria delle prestazioni aggiuntive nei servizi di emergenza-urgenza, che costituisce un riconoscimento a chi opera in servizi di prima linea. Anche in questo caso, va sottolineato che sarebbe auspicabile valorizzare tutti coloro i quali, pur non operando in servizi di emergenza- urgenza, sono sottoposti a stress lavorativi altrettanto impegnativi”.

– foto ufficio stampa FNO TSRM e PSTRP –

(ITALPRESS).

La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.