Ads
Franciacorta Village primavera-estate (29.02.2024 - oltranza)
Home Notizie per categoria Ambiente 🔴 Troppo smog (anche) a Brescia: la Corte europea condanna l’Italia

🔴 Troppo smog (anche) a Brescia: la Corte europea condanna l’Italia

La Corte ha definito la violazione dei limiti sul biossido di azoto "sistematica e continuativa", aprendo dunque una procedura d'infrazione nei confronti del nostro Paese

0
foto generica da Pixabay

C’è anche Brescia tra le zone citate dalla Corte di giustizia europea, che nelle scorse ore – accogliendo il ricorso della Ue – ha condannato l’Italia per il mancato rispetto del valore limite annuale di biossido d’azoto nell’aria e per la mancata adozione, dal 2011, di misure efficaci per garantire il rispetto dei valori della stessa sostanza (NO2).

La Corte ha definito tale violazione “sistematica e continuativa”, aprendo dunque una procedura d’infrazione nei confronti del nostro Paese. Le altre province italiane citate nel provvedimento sono quelle di Torino, Milano, Bergamo, Genova, Roma e Firenze.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 9 Ottobre 2023 18:23

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome