Cazzago, i dipendenti della Turra, senza lavoro da mesi, scendono in strada

0

Senza lavoro da mesi, senza lo stipendio della cassa integrazione ordinaria, senza alcuna idea di cosa possa accadere da ora in poi, vista la prossima scadenza del 31 dicembre della cassa. 45 lavoratori della Turra di Cazzago San Martino a margine dell’assemblea sindacale tenutasi all’esterno dell’azienda hanno deciso di sfilare per le vie del paese, per condividere con la cittadinanza le loro difficoltà.

Dopo che l’azienda è stata ceduta a Luigi Sforza, immobiliarista brianzolo, i dipendenti, alcuni dei quali con decenni di attività lavorativa alla Turra sulle spalle, sono stati abbandonati a loro stessi. Né il vecchio proprietario né il nuovo li hanno mai contattati, e nessuno sa se verra’ chiesta la proroga della cassa in sacadenza.

Al di la’ del corteo improvvisato ieri pomeriggio i lavoratori vogliono ora incontrare il sindaco di Cazzago San Martino e poi il Prefetto, per chiedere loro un interessamento. In ballo c’e’ il futuro di 45 famiglie.
(a.c.)

La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

1 COMMENT

  1. che "l’interessamento" chiesto al sindaco di Cazzago non porti agli stessi esiti della vicenda della cava Macogna.
    Con il nuovo sindaco è arrivata la 68-esima discarica della Provincia.
    Auguri ai lavoratori!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome