Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 29 Settembre 2016 - Ore 18:55


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
FONDI UE
Dodici contadini della Valcamonica hanno frodato l'Ue per mezzo milione di euro
Dodici imprenditori agricoli della Valcamonica hanno frodato l'Unione Europea per quasi mezzo milione di euro. Lo hanno scoperto la Guardia di Finanza di Pisogne e di Roma nel corso di una indagine iniziata nel 2013. Il meccanismo era molto semplice ma altrettanto efficace. Gli imprenditori agricoli inserivano nella modulistica necessaria per accedere ai fondi Feaga e Feasr (il primo per finanziare le misure di mercato e promozione, il secondo a sostegno della produzione) terreni agricoli non di proprietà, ma intestati a persone defunte o addirittura aree boschive incolte. L'attività illecita è andata avanti per diverso tempo, fino a che le Fiamme Gialle non sono riuscite ad accertare che alcune particelle di terreno indicate non erano di proprietà dell'agricoltore che presentava la domanda. La Guardia di

Commenti 2
mer 28 set 2016, ore 09.45
L'EVENTO
Tutta Edolo in festa. Don Marco Busca è il nuovo vescovo di Mantova
Don Marco Busca da Edolo è vescovo. E dal 2 ottobre guiderà la diocesi di Mantova. Don Marco ha 51 anni, è sacerdote da 25 e insegna Teologia dogmatica al seminario di Brescia. Nella città dei Gonzaga prenderà il posto di Monsignor Roberto Busti, che lascia per sopraggiunti limiti d'età. La cerimonia di investitura si è tenuta ieri in città, alla presenza di Cardinal Re, di Monsignor Luciano Monari e di circa 200 sacerdoti da tutta la provincia.

Commenti 2
lun 12 set 2016, ore 10.39
POLITICA
Valcamonica, tensioni in casa Lega. Donina commissaria tre sezioni
Il segretario della Lega camuna Giuseppe Donina, nel corso del direttivo svoltosi ieri sera, ha commissariato tre sezioni. Artogne, secondo le indiscrezioni raccolte da BsNews.it, è stata commissariata a seguito degli screzi avvenuti tra il segretario revocato e alcuni amminitratori locali dopo la vittoria elettorale, mentre a Breno l'azzeramento dei vertici è avvenuto sia per problemi legati alla gestione amministrativa (alla sezione è arrivato l'avviso di sfratto per morosità) sia - pare - perché la sezione aveva appoggiato la candidatura di Pezzutti nel consiglio della Lega Lombarda, poi eletto a scapito del candidato di Donina, Ottavio Bertoni. Infine Capo di Ponte, da sempre critica nei confronti del segretario provinciale, il cui segretario Tiberti sarebbe stato revocato anche per av

Commenti 6
dom 11 set 2016, ore 11.19
 
Renzi e il referendum costituzionale, il mio sì è critico
BRAGAGLIO di Claudio Bragaglio - Aderendo, nel gennaio 2016, al “ Comitato del Sì al Referendum”, promosso dal PD di S.Polo, mi erano ben chiare le implicazioni. Un “Sì critico”, il mio, non per dubbi, ma per motivazioni distanti da pregiudizi. Al punto da confermare il mio Sì “nonostante” gli argomenti di alcuni suoi sostenitori. Renzi e Boschi inclusi. Penso ad alcune loro improvvide posizioni. Che – anche per “moral suasion” di Napolitano e Mattarella - hanno registrato una virata quanto mai opportuna. Con l’ammissione di errori ed un cambio di direzione, per non porre a rischio l’esito referendario, prima immaginato invece come una marcia trionfale. Un “Sì critico”, accolto da opposte ed acide ironie. Per gli uni, un errore nella battaglia campale che traccia il solco al di qua ed al di là del renzismo. Per gli altri, il tentativo di bagnar le polveri delle cannonate co
 
Piazza Loggia, non fu una strage di Stato
Alfredo Bazoli di Alfredo Bazoli - Ho letto le motivazioni dell’ultima sentenza sulla strage di piazza loggia. Quella che condanna i due esponenti veneti di Ordine Nuovo imputati, Carlo Maria Maggi e Maurizio Tramonte. E sono rimasto colpito dalla capacità che ha avuto la Corte d’assise di Milano di ricomporre il puzzle degli indizi raccolti nella lunga inchiesta in un quadro convincente, coerente, lucido. Ciò è stato possibile per le tenacia inesausta degli inquirenti, e in particolare per una serie di elementi di prova raccolti anche negli ultimissimi anni, a processo in corso, che hanno consentito di superare anche gli ultimi residui dubbi. Manca ancora il giudizio finale della Cassazione, ma questa volta ho la convinzione che le acquisizioni e la ricostruzione operata dalla corte saranno in grado di superare anche l’ultimo vaglio di legittimità. Se così sarà, finalmente non solo noi familiari ma il nostro paese avrà una


(a.tortelli) Il centrodestra in città ha bisogno di una sferzata, deve superare i personalismi, unire le forze ed esprimere un candidato sindaco entro pochi mesi. Ripartendo dall'esperienza di Adriano Paroli. A lanciare l'appello è Mario Labolani, ex assessore ai Lavori pubblici del Comune di Brescia, oggi responsabile del Dipartimento regionale territorio di Fratelli d'Italia. Dopo la sconfitta elettorale e una parentesi lavorativa al Pirellone, Labolani ha cambiat
Opinioni
 
Lavoro, serve un nuovo statuto
Bonometti di Marco Bonometti* - Trovo sia interessante, almeno per qualche aspetto, l’opinione espressa sui giornali da Oriella Savoldi, membro della segreteria CGIL di Brescia. Voglio però sgombrare subito il campo da un errore che, a mio giudizio, Savoldi commette, e che potrebbe avere gravi conseguenze. Savoldi, infatti, mette insieme, sullo stesso piano, due concetti nettamente diversi: l’importanza e l’andamento dell’industria manifatturiera. E da lì parte con un commento satirico all’enfasi acritica a più voci che afferma di aver rilevato sul tema. Vorrei porre alla signora Savoldi, che fa parte di un importante organismo di un sindacato storico come la CGIL, una semplice domanda: lei mette in dubbio l’importanza dell’industria manifatturiera? Pongo la domanda in maniera molto semplice e diretta perché la questione è di rilevanza strategica non solo sul piano delle relazioni industriali, ma su quello ben pi&ugrav
 
Chagall e la polemica sulle grandi mostre
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - La mostra di Chagall mi pare sia striata da troppe polemiche. Si tratta ora di evitarne di nuove e di maneggiare con cura quelle già esistenti. Per il buon esito della mostra stessa. Ciò mi porta subito a dire che non m’avventuro sulle questioni tirate in ballo per eventuali interessi del Direttore Di Corato per Mostre, Cataloghi e Case editrici. Di questo risponderanno Piattaforma Civica dell’avv. Onofri e Centro Destra. Per quanto mi riguarda vorrei stare al merito, dicendo di condividere la scelta, seppur estemporanea, della mostra di Chagall, con Dario Fo. Ma, a differenza di altri, in piena coerenza con la mia precedente condivisione anche della proposta di Goldin. Penso infatti abbia ragione il prof. Vasco Frati quando osserva che “al di là delle cortine fumogene… si tratta d’un progetto che ripropone il metodo Goldin dell’iniziativa organizzata chiavi in mano”. Ha quindi senso rileggere la
 
L’abbattimento della Tintoretto e le procedure amministrative
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - Ho già motivato sulla Stampa locale la mia contrarietà all’abbattimento della Torre Tintoretto. Una vicenda complessa, ma ignorata oggi nel suo iter. Al punto da ritenere nuova la proposta avanzata da ‘Investire SGR’, quand’era già della Giunta Paroli. E contrastata dall’intero Centro Sinistra.  Mi preme qui richiamare un passaggio decisivo, già fondato motivo d’un esposto alla Corte dei Conti, predisposto da Mirko Lombardi, allora segretario cittadino di Sel. Siamo nel 2012, ed anche in ragione di quel possibile coinvolgimento della Magistratura Contabile, la Giunta Paroli e l’Aler abbandonarono la scelta dell’abbattimento per quella della vendita. La questione riguardava il danno patrimoniale derivante dall’abbattimento. Infatti un abbattimento è legittimo per vari motivi: insicurezza dello stabile, impossibilità di ristrutturazione (si pen














CNSAS
Breno, 64nne soccorsa in altura a causa di una distorsione
La Stazione di Breno del Cnsas Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) è intervenuta oggi a Zone, nei pressi del Parco delle piramidi. Una donna di 64 anni non riusciva a proseguire per un infortunio, non grave. Era con un gruppo di persone provenienti da Reggio Emilia, con loro c'era anche un accompagnatore. Mentre stava percorrendo il sentiero è scivolata e ha riportato una distorsione alla caviglia sinistra. Allora hanno chiamato subito il 118. La Centrale operativa ha inviato le squadre del Soccorso alpino, sei i tecnici impegnati. Sono arrivati sul posto, scesi di un centinaio di metri rispetto alla strada principale. Dopo avere messo la donna in sicurezza, con la barella l'hanno riportata all'ambulanza, che l'attendeva per il trasferimento in ospedale.

Commenti
lun 05 set 2016, ore 10.59
L'APPUNTAMENTO
Domenica le Fiamme Verdi tornano sui monti ventosi dei Martiri per la Libertà
Domenica, l’Associazione “Fiamme Verdi” di Brescia ritorna sui luoghi simbolo della propria idealità partigiana e invita tutte le bresciane e tutti i bresciani a salire sui “monti ventosi” della Valcamonica per il tradizionale appuntamento con la memoria dei Martiri per la Libertà. Anche quest’anno la chiesetta di San Giacomo in Mortirolo (comune di Monno) farà da suggestiva cornice alla cerimonia che ricorda le cruente battaglie combattute sui monti circostanti tra il febbraio e il maggio del 1945, teatro di durissimi scontri ed eroici sacrifici di molte giovani vite. A solennizzare ulteriormente l’occasione ci sarà la presenza del Presidente Nazionale della Federazione Italiana Volontari della Libertà, prof. Francesco Tessarolo, recentemente eletto all

Commenti
mer 31 ago 2016, ore 11.45
IL CASO
Padre e figlio si perdono in montagna, ora rischiano una multa da 420 euro
Rischiano di dover pagare 420 euro di multa i due escursionisti – padre di 61 anni e figlio di 19 – che nel fine settimana hanno deciso di avventurarsi in una gita in Valcamonica, al Pian della Regina (1.750 metri). I due hanno chiamato il soccorso alpino dopo essersi persi in altura e sono stati riportati in salvo dall'elisoccorso. Ma il referto parla chiaro: entrambi erano privi di qualsiasi problema fisico. E le nuove regole della Regione impongono il pagamento di un contributo a chi viene recuperato in montagna senza intervento medico (basta un codice verde). Sarà il soccorso alpino a dover dire se i due hanno avuto un comportamento incauto, circostanza che comporta un aumento del 30 per cento della cifra da pagare (in quel caso da 420 euro si passerebbe a 546).

Commenti 4
lun 29 ago 2016, ore 12.01
DAL BROLETTO
Servizi comunali associati, la Provincia incontra la Valle Camonica
Si è svolto a Breno un incontro tra il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, il Presidente della Comunità Montana di Valle Camonica Oliviero Valzelli, i Presidenti delle Unioni, esteso a tutti i Sindaci del territorio per affrontare l’importante tema delle gestioni associate, una necessità per lo sviluppo del territorio e il miglioramento della qualità dei servizi. «L’occasione è stata importante - ha dichiarato il Presidente Mottinelli - per riassumere le attività dei primi due anni di mandato in Provincia e per riproporre nuove modalità di gestione dei servizi pubblici nel nostro territorio, aggregando la spesa, condividendo la progettazione e utilizzando le nuove tecnologie per ridurre i costi, migliorare la qualità dei servizi, o

Commenti
gio 25 ago 2016, ore 11.22
PAUSA
Cari lettori, BsNews.it torna il 25 agosto con tante novità
Cari lettori, BsNews.it - dopo nove anni - si prende per la prima volta qualche giorno di vacanza nel mese di agosto. Il sito e i nostri canali social non verranno dunque aggiornati con nuove notizie fino al 25 agosto (salvo eventi eccezionali), anche se rimarrà attiva la moderazione dei commenti. Per i nostri lettori più affezionati l'appuntamento con la cronaca e le opinioni di BsNews.it è tra pochi giorni, quando inizierà una nuova stagione per il sito. Stiamo lavorando anche in queste "vacanze" estive per darvi un portale sempre più chiaro, trasparente, libero e autorevole. Nelle prossime settimane vedrete i frutti del nostro lavoro. Speriamo di non deludervi. Ma una cosa possiamo promettervela: rimarremo liberi, e gratis.

Commenti 7
sab 13 ago 2016, ore 12.56
MONTAGNA
Ceto, attacco di panico ad alta quota: il soccorso alpino lo accompagna a valle
Due giovani cremaschi, un ragazzo e una ragazza, si sono trovati in difficoltà oggi, mercoledì 10 agosto 2016, lungo una mulattiera impervia poco sopra il paese di Nadro di Ceto, a circa 400 metri di quota. Il ragazzo a un certo punto è stato colto da un attacco di panico, tale da impedirgli di proseguire. Hanno chiesto aiuto e quindi sono subito partite le squadre territoriali del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), V Delegazione Bresciana. Sul posto otto tecnici della Stazione di Breno, che si sono spostati prima con i mezzi e poi a piedi li hanno raggiunti. I due ragazzi sono stati riaccompagnati a valle illesi. L'intervento è cominciato verso le 14:30 ed è terminato prima delle 17.

Commenti 2
mer 10 ago 2016, ore 17.19
MONTAGNA
Doppio intervento oggi per il Soccorso alpino di Breno
Due interventi in poche ore per la Stazione di Breno del Soccorso alpino. Verso mezzogiorno di oggi, martedì 9 agosto 2016, è giunta una chiamata da parte della Centrale operativa di Soreu. Un alpinista di Breno (Bs) è rimasto ferito mentre stava arrampicando con un amico in una falesia, sotto Cimbergo. Mentre il primo in cordata procedeva, si è staccato un appiglio, un sasso di circa sette chili, che ha colpito l’alpinista sottostante sulla testa. Per fortuna l'uomo indossava il casco di protezione, che ha attutito il colpo. Ma ha comunque riportato un trauma cranico e quindi è stato subito dato l’allarme. Sul posto sono arrivati due tecnici della V Delegazione Bresciana del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), insieme con l’automedica. Un’alt

Commenti
mar 09 ago 2016, ore 15.45
LIETO FINE
Famiglia milanese si perde in Val d'Avio, li salva il Soccorso alpino
Una famiglia di escursionisti milanesi domenica seraè stata soccorsa in Alta Valle Camonica. Erano partiti da Ponte di Legno e il loro itinerario prevedeva di raggiungere la Bocchetta dei Buoi, in Val D'Avio, sopra Temù. Mentre stavano rientrando lungo il sentiero n. 48, nei pressi del bivacco Spera, hanno perso l'orientamento. Hanno quindi chiesto aiuto. La Centrale operativa del 118 ha allertato la V Delegazione Bresciana del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), competente per territorio. Sono subito partite le squadre territoriali, composte da sei tecnici appartenenti alla Stazione di Temù, a cui si è aggiunto un altro tecnico della vicina Stazione di Ponte di Legno. In poco tempo i soccorritori hanno localizzato e raggiunto il gruppo. Tutte le persone sono state riaccomp

Commenti
lun 08 ago 2016, ore 10.23
VAL ADAME'
Valsaviore, il soccorso alpino salva una 50enne intrappolata sul ghiacciaio
Intervento ieri pomeriggio per la V Delegazione del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). Una donna di 50 anni di Monte Isola (BS) è scivolata oggi pomeriggio, giovedì 4 agosto 2016, mentre si trovava sulla testata del ghiacciaio della Val Adamé, in Valsaviore. Ha riportato una frattura alla gamba destra. Immediati i soccorsi: l’équipe dell’eliambulanza l’ha raggiunta in poco tempo. Il tecnico di elisoccorso del CNSAS l’ha verricellata a bordo del mezzo, che infine l’ha trasportata all’ospedale di Esine. Gli interventi compiuti attraverso l’elicottero costituiscono una parte importante dell’attività del Soccorso alpino: la sinergia che si crea tra i membri dell’équipe di elisoccorso è fondamentale, per

Commenti
ven 05 ago 2016, ore 09.51
VALCAMONICA
Laboratorio clandestino cinese, ma i dipendenti sono quasi tutti bresciani
In apparenza era un “comune” laboratorio clandestino gestito da cinesi. In realtà c'era una sorpresa: i lavoratori impiegati erano (quasi) tutti italiani. E' questa la singolare sorpresa che hanno fatto le forze dell'ordine in un capannone abusivo di Artogne, in piena Valcamonica. Quando i carabinieri di Breno e l'ispettorato del lavoro hanno controllato l'immobile, gestito da un 52enne cinese, hanno trovato diverse postazioni allestite con macchine da cucire professionali. I “dipendenti” senza documenti erano dieci, di cui sette del posto e tre cinesi (uno clandestino). La donna ha ricevuto multe per 35mila euro. L'attività è ovviamente stata sospesa.

Commenti 3
mar 02 ago 2016, ore 08.23
LIETO FINE
Aprica, anziana cade e finisce in una rete paramassi: salvata dal soccorso alpino
Intervento stasera per portare in salvo una donna di 78 anni, residente a Milano ma originaria dell’Alta Valle Camonica. Era uscita per una passeggiata con alcuni parenti nella zona di Pian di Gembro ma a un certo punto ha perso il contatto e si è ritrovata fuori dal sentiero, in una zona boscosa e molto scoscesa, resa ancora più a rischio in quanto bagnata. Ha perso l’orientamento e a un certo punto è scivolata, in prossimità di una zona caratterizzata dalla presenza di rocce e salti, finendo incastrata in una rete paramassi. L’allertamento al Soccorso alpino è giunto in serata: le squadre territoriali si sono subito organizzate, otto i tecnici della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna impegnati. Sul posto anche carabinieri e vigili del fuoco. Una volta individuata la po

Commenti
sab 23 lug 2016, ore 12.19
L'APPUNTAMENTO
Borno torna capitale del buddhismo italiano con il secondo Dharma Fest
Domenica 24 luglio, a Borno, torna l'appuntamento con il Dharma Fest. La kermesse dedicata ai buddhisti bresciani e a coloro che sono incuriositi dalle discipline orientali sarà ospitato nuovamente dall'Hotel Linda di Borno. Ricco il programma degli eventi, tutti a ingresso libero, che si apriranno alle 9 di mattina e proseguiranno fino alle 21 con insegnamenti, conferenze, incontri e spazi dedicati all’artigianato tibetano, allo yoga e ai massaggi. Il cosiddetto Altopiano del sole (denominazione molto gradita ai buddhisti bresciani) sarà così culla di un programma di iniziative spirituali organizzate dalla Tibet House Foundation (presieduta da Gb Merigo) in collaborazione con diverse realtà italiane. Nell'occasione interverranno Tenzin Khentse (Cesare Milani) che parlerà di “La nat

Commenti 3
mar 19 lug 2016, ore 14.01
PISOGNE
Insegue fidanzata ed amico con un coltello: arrestato 32enne
Li ha inseguiti anche per strada con un coltello da cucina, fino all'arrivo delle forze dell'ordine. Protagonista della vicenda è un 32enne italiano di Pisogne che, rincasando ubriaco, ha trovato la fidanzata in compagnia di un amico e ha dato in escandescenza. L'uomo – già noto alle forze dell'ordine - ha ipotizzato una reazione tra i due e ha iniziato a inseguirli con fare minaccioso, per poi prenderli ripetutamente a schiaffi e inseguirli con un'arma: la ragazza è fuggita per strada (senza scarpe) insieme all'amico. Soltanto l'intervento dei carabinieri li ha messi al sicuro.

Commenti 1
lun 11 lug 2016, ore 10.46
STRADE INSICURE
Angolo e Pontoglio, ancora due gravi incidenti in moto nel Bresciano
Ancora due gravi incidenti in moto nel Bresciano. Il primo episodio si è verificato nella notte ad Angolo Terme: per ragioni ancora da chiarire una 21enne che viaggiava come passeggera è stata sbalzata dalla moto ed è caduta rovinosamente a terra. Gravi le ferite, tanto che è stata necessaria l'amputazione del braccio. Gravissime anche le conseguenze del frontale tra un furgone e una moto avvenuto questa mattina, intorno alle 8, a Pontoglio: un 45enne è ricoverato in condizioni critiche al Civile.

Commenti
sab 09 lug 2016, ore 10.43
IL CASO
La fonderia dell'omicidio di Marcheno va verso la liquidazione e la chiusura
La Fonderia Bozzoli di Marcheno va verso la liquidazione. E la chiusura. Ad avanzare la richiesta formale, sono stati venerdì al tribunale i sindaci dell'azienda in cui è scomparso l'8 ottobre 2015 – con grande clamore mediatico – l'imprenditore Mario Bozzoli. Per gli investigatori l'uomo è stato ucciso e buttato in un forno per cancellare ogni traccia, ipotesi per cui sono indagati con l'accusa di omicidio due operai e i nipoti Alessandro e Giacomo, figli del fratello Adelio (socio al 50 per cento di Mario). Proprio i dissapori fra le due famiglie (quando l'azienda è stata dissequestrata, la moglie Irene era stata nominata curatrice della quota del marito), inevitabili, sono alla causa della richiesta di messa in liquidazione nonostante le commesse e il lavoro non mancassero. Ora tocca al

Commenti
sab 09 lug 2016, ore 10.25
INCIDENTE
Angolo Terme, cede la staccionata: 58enne cade nella scarpata e muore
Infortunio mortale ieri pomeriggio ad Anfurro, frazione di Angolo Terme. Una donna residente in paese, di 58 anni, si è appoggiata a una staccionata che ha ceduto. Ha perso l’equilibrio ed è finita in una scarpata, non troppo profonda, ma la caduta è stata tale per cui i traumi riportati si sono rivelati fatali. Sul posto l’eliambulanza Brescia e le squadre territoriali della V Delegazione Bresciana del CNSAS Lombardia (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). L’équipe medica ha anche effettuato la rianimazione ma senza risultato. I tecnici hanno trasportato il corpo con la barella per circa 400 metri fino alla strada. L’intervento è cominciato poco dopo le 15:30 e si sta concludendo in questi istanti.

Commenti
lun 04 lug 2016, ore 10.08
DAL BROLETTO
Mottinelli: la Valcamonica esca dall’Ats di Montagna
Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, interviene in merito alla riforma sanitaria e alla situazione della Valle Camonica, dopo la deposizione di una mozione da portare in Conferenza dei Sindaci ASST, dove si chiede l’autonomia della stessa ASST, con il suo passaggio direttamente sotto l’Assessorato alla Sanità di Regione Lombardia, stralciandola dunque dall’ATS della montagna. “Ricordo che con Legge Regionale n. 15 del 10.8.1998, a seguito di una petizione popolare sottoscritta da migliaia di cittadini, di cui, in qualità di Presidente della Comunità Montana mi ero fatto promotore, era stata istituita sperimentalmente l'ASL Vallecamonica-Sebino, unica realtà lombarda comprendente sia le funzioni di ASL sia la gestione diretta di due presidi ospedalieri

Commenti 1
ven 24 giu 2016, ore 14.51
DAL BROLETTO
Cimbergo, la Provincia sistema le strade
La Provincia di Brescia, nell'ambito delle proprie competenze istituzionali, ha proseguito l'attività di individuazione dei tratti di strade poste in territorio montano che presentano maggiori necessità di intervento, con l'obiettivo di migliorare la sicurezza nei suoi molteplici aspetti. A tal proposito è stato approvato lo Schema di Accordo di Programma fra la Provincia di Brescia e il Comune di Cimbergo per la riqualificazione della carreggiata stradale alla progr.va km. 7+000 (tornante) km 7+800 (rett.) in Comune di Cimbergo sulla SP 88 “Ceto – Cimbergo -Paspardo”. “Le infrastrutture viabilistiche - ha dichiarato il Presidente Mottinelli - svolgono senza dubbio un ruolo determinante a favore della qualità della vita dei cittadini residenti in piccoli Comuni, con una indubb

Commenti 5
gio 23 giu 2016, ore 16.43
IL CASO
Ripetute violenze su un 12enne, arrestato un sacerdote di Darfo
L'accusa è pesantissima: abusi sessuali su minore. Per questo è stato arrestato dai Carabinieri don Angelo Blanchetti, parroco di Corna di Darfo (Val Camonica), che secondo gli investigatori avrebbe fatto violenza a un ragazzino straniero di 12 anni che seguiva personalmente per il battesimo. Il 55enne si trova ora agli arresti domiciliari. Gli abusi sarebbero proseguiti per ben due anni: a spingere il ragazzino a denunciare sarebbe stato un sacerdote di Milano a cui si era confidato. Don Angelo è stato sospeso da ogni ufficio ed è stato nominato un amministratore parrocchiale delle due parrocchie. “L’arresto di don Angelo ci addolora profondamente”, ha commentato il vescovo Luciano Monari in una nota: “Il vescovo ha appreso questa mattina la notizia del provvedimento cautelare

Commenti 47
mar 14 giu 2016, ore 19.05
ELEZIONI
Tra conferme e sorprese, ecco chi sono i 27 nuovi sindaci del Bresciano
Quattrordici conferme e tredici nuovi sindaci dalle elezioni di domenica, in cui 27 Comuni bresciani (oltre 95.480 potenziali elettori) erano chiamati alle urne per rinnovare sindaci e consigli comunali. L'affluenza è stata del 71,33 per cento (record di affluenza a Collio con oltre l'82 per cento dei votanti), in calo del 6 per cento rispetto alla precedente tornata.   ECCO LE AFFLUENZE E I NUOVI SINDACI  Anfo: Umberto Bondoni (55,7%). Uscente Gianpietro Mabellini. Affluenza: 81,17% Artogne: Barbara Bonicelli (61,4%). Uscente Gian Pietro Cesari. Affluenza: 76% Azzano Mella: Angela Pizzamiglio (50,4%). Uscente Silvano Baronchelli. Affluenza: 77,75% Bagnolo Mella: Cristina Almici (51,9%). Confermata. Affluenza: 74% Bienno: Massimo Maugeri (52,5%). Confermato. Affluenza: 78,92% Bovegno: Manolo Rossini (51%). Usce

Commenti 1
lun 06 giu 2016, ore 10.12
VOTO
Elezioni amministrative, sono 27 i Comuni bresciani chiamati alle urne domenica
Tutto pronto in 27 Comuni bresciani per le elezioni di domenica, quando i cittadini saranno chiamati a rinnovare sindaco e consigli comunali. Un test elettorale che riguarderà circa 95mila cittadini, meno di un decimo di quelli residenti nel Bresciano, Le urne saranno aperte dalle 7 alle 23, e in tutti i casi (salvo pareggio esatto dei voti) si terranno ballottaggi visto che non ci sono amministrazioni con più di 15mila abitanti. In tutti i Comuni si dovranno indicare un sindaco e una o due preferenze (a seconda che il Comune abbia più o meno di 5mila abitanti, con l'obbligo di votare un uomo e una donna sopra i 5mila), senza la possibilità di voto disgiunto. Nel Bresciano si voterà a Anfo, Artogne, Azzano Mella, Bagnolo Mella, Bienno, Bovegno, Capriano del Colle, Castel Mella, Collebeato, Colli

Commenti
sab 04 giu 2016, ore 11.30
EVENTO
Aspettando Christo a Iseo torna il Festival dei Laghi
Oltre un’ottantina gli espositori in rappresentanza di una quarantina di laghi italiani, otto Paesi Europei per altrettante località lacustri, una cinquantina gli eventi in programma. Sono questi i numeri – in crescita - della settima edizione del Festival dei Laghi, in programma a Iseo (BS) dal 27 maggio al 2 giugno 2016. Sport, musica e arte tra le vie del centro storico e sul lungolago, nel ricchissimo programma dell’evento che valorizza e promuove le località lacustri dal punto di vista turistico e ambientale. Eventi di particolare rilievo come “Piani diversi”, anteprima dei festival Onde Musicali e Iseo Jazz con i maestri Enrico Intra e Massimiliano Motterle, in programma per la serata di sabato 28 maggio. Mercoledì 1 giugno, poi, nella caratteristica piazza Statuto, il simpaticiss

Commenti
sab 21 mag 2016, ore 14.13
CEVO
Croce di Job, continua la battaglia legale tra i genitori della vittima e gli imputati
Ci sono cinque imputati per l'incidente che due anni fa costò la vita a Marco Gusmini 21enne di Lovere ucciso dal crollo della Croce di Job installata a Cevo in occasione della visita di Papa Wojtyla del 1998. Tutti esponenti, progettisti e tecnici del comune montano, rinviati a giudizio per omicidio colposo.I genitori del ragazzo si sono costituiti parte civile. Per l'accusa quel monumento non era stato conservato e mantenuto adeguatamente per preservare la sicurezza dei turisti e di chi stazionava nei suoi paraggi.  

Commenti
ven 20 mag 2016, ore 11.25
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Come giudica il lavoro del sindaco di Brescia Emilio Del Bono?
Buono / Molto buono
Positivo
Sufficiente
Non molto positivo
Cattivo / Molto cattivo
Non so

Ha fatto tanto
Ha fatto poco
Ha fatto abbastanza

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
18:16 Ladroni
29 set - Vai alla news »
Questi votano tutti lega.
18:13 Ciacole
29 set - Vai alla news »
Becaos e maru', fi sito toi du'.
16:07 Johnk220
29 set - Vai alla news »
Very interesting subject , appreciate it for posting . All human beings should try to learn before they die what they are running from, an
16:03 Il Capo di Buon
29 set - Vai alla news »
Legittima cooptazione in CdA per sig. Barbieri. Poco riguardosa verso 40.000 soci sua scelta come presidente (solo un anno fa ha difeso quot
16:01 Johnk220
29 set - Vai alla news »
Hello to every one, its truly a fastidious for me to visit this site, it contains helpful Information. gdeeeedaadca
16:00 Johnk220
29 set - Vai alla news »
Thanks for this article. I'd also like to convey that it can always be hard if you find yourself in school and starting out to initiate a lo
14:12 Noname2016
29 set - Vai alla news »
Ottima idea di nuova generazione.
14:02 a 11.25
29 set - Vai alla news »
Non credo che abbiano speso piu' di tanto per vietare i burqa e niqab, a meno che qualche associazione in difesa degli immigrati non li port
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...